Archivio tag: bufale

Le migliori bufale del 1° Aprile 2014

Ieri era San Boccalone, il santo di ogni credulone. Ci sono state tanti pescioloni d’Aprile, soprattutto a sfondo tech e puntando sulle mode odierne.

Qui le migliori:

1. Il ritorno del Nokia 3310, versione Pure View con fotocamera di 41 megapixel.
nokia 3310

2. La morte di De Magistris.de magistris

 

3. Google Maps permette catturare i Pokemon!

pokemon_ggogle-movil

 

4. Gmail lancia l’app Shelfie.

shelfie

 

5. Compra un arbitro per dirigere l’Italia ai Mondiali.

compra arbitro

 

6. Direttamente da una fattoria di Suffolk, in Inghilterra: uova quadrate!

uova quadrate

 

7. Super alleanza tra Facebook e Twitter. Twitt di Jake Dorsey fondatore di twitter.

twitter facebook

 

8. La Ceres con il nuovo sapore lampone e zenzero.

ceres

 

9. La Monna Lisa usava lenti a contatto.

gioconda

 

10. Il pavimento di cioccolato.

pavimento cioccolato

 

Sei un boccalone?

Oggi 1° Aprile si festeggia il vostro Natale, la vostra Pasqua, Onomastico e Compleanno. Siete voi che ci tenete giornate intere a farvi capire che certe “notizie” sono vere e proprie bufale. Ci impegnamo tanto, anche perché siete fin troppo testardi, credete a ogni notizia dai titoloni a 9 colonne, quella che inizia con “FATE GIRARE!!!” e anche se avete torto marcio, difenderete la notizia, dicendo che se la condividono in tanti deve essere PER FORZA vera! I boccaloni navigano spesso in gruppo e si esaltano nel vedere che la bufala si sparge a macchia d’olio velocemente. Se poi, li cominci a distruggere anche con dati, numeri e fatti, allora la soluzione del boccalone é quasi sempre la stessa: cancellare il link con la condivisione e ignorare ogni tuo commento, anche inbox. Ma é solo questione di tempo, il vero boccalone caderá ancora nella rete e condividerá l’ennesima bufala nel giro di pochi giorni.

Dal dizionario, definizione di boccalone:

definizione boccaloneNoi ci interessiamo del Punto 3: Persona ingenua e credulona. 

A continuazione una lista delle caratteristiche che abbiamo osservato dei boccaloni che navigano su Facebook.

Il boccalone:

  • crede ai titoli: “FATE GIRARE!!!”, “NOTIZA INCREDIBILE!!!”, “I MEDIA NON NE PARLANO”, “LA TV LO HA CENSURATO”, ecc…
  • segue la corrente, da buon utente ittico dei social network
  • crede a qualunque notizia purché sia riportata da qualsiasi sito, che sia riassunta in un’immagine su Facebook o che l’abbia sentita da quello seduto di fianco sul bus.
  • crede ai post di Lercio.it e del Giornale del Corriere
  • non verifica MAI una notizia, ma prima di cliccare Condividi dice “eh ma se la condividono in tanti ci sará un perché”
  • é razzista
  • ma quando sembra non esserlo, commenta “non sono razzista ma…” seguito da castronerie mega galattiche togliendo ogni dubbio sulle proprie idee
  • conosce a Carlo il pensionato piemontese e Ubuntu il congolese
  • o a Michele e Dragan
  • crede che tutti i Rom sono della Romania
  • anche se la notizia é stata sbufalata al 100% arriva con il classico commento “e se fosse vero?”
  • se la bufala usa la parola “ufficiale” allora é veritá assoluta. Se glielo fai notare solo potrá usare “ufficiale” contro di te e basta.
  • tutto ció che contenga la parola “massonico” o “massoneria” lo fa entrare in uno stati di estasi
  • ma il climax lo raggiunge quando legge “Bilderberg”
  • crede che gli zingari rubano i bambini
  • non tollera l’uso di prove per confutare le sue idee. Ed é qui che comincia ad essere volgare
  • Dirá “eh ma mica ho scritto io la notizia”. Certo, ma l’hai condivisa, e questo ti rende complice della bufala.
  • crede che esista davvero il Senatore Cirenga
  • é animalista, di quelli tosti e condivide SOLO bufale sui cinesi
  • condivide frasi con citazioni mai attribuite al personaggio di turno
  • crede che Kabobo sia libero
  • crede che Mark Zuckerberg donerá 5 centesimi per ogni like a un bimbo con cancro
  • in una discussione non é mai da solo, é sempre circondato da altri boccaloni che tentano disperatamente di salvarlo appena lo si contraddice

Allora, come va? Siete boccaloni o no? Dai ditelo che almeno una volta siete inciampati anche voi su alcuna bufala.

Un solo consiglio per oggi. Date like alla nostra pagina su Facebook. Seguiteci, aiutateci a stanare i boccaloni.

Ah, vi lascio un compitino da fare in casa. Mark Twain disse “Ogni mattina si sveglia un furbo e un coglione. Se si incontrano l’affare è fatto.” Sará vero?